Studio sulla confessione vaticana
Studio sulla confessione vaticana

Studio sulla confessione vaticana

978-88-99847-10-4
9788899847104
29,00 €
prezzo

Autore: Margherita Cecchelli; Anno: 2017; Pagine: 140

Nonostante la bibliografia sulla necropoli vaticana di S. Pietro sia numericamente sterminata i contributi più importanti al riguardo sono sempre e solo tre, perché interessano la diretta esperienza sul campo degli autori che hanno condotto gli scavi sotto la basilica petrina o hanno avuto il compito di controllare il portato delle loro indagini all'indomani delle loro ricerche.

Acquista su Torrossa:   Versione Digitale

Tema
Archeologia cristiana e altomedievale
Anno
2017
Pagine
140
Copertina
Brossura con bandella
Larghezza
17 cm
Altezza
24 cm
Peso
0.500 kg
100% secure payments
 

Nonostante la bibliografia sulla necropoli vaticana di S. Pietro sia numericamente sterminata i contributi più importanti al riguardo sono sempre e solo tre, perché interessano la diretta esperienza sul campo degli autori che hanno condotto gli scavi sotto la basilica petrina o hanno avuto il compito di controllare il portato delle loro indagini all’indomani delle loro ricerche. Da questi soli conviene quindi iniziare se si vuole intraprendere una nuova analisi dell’area della tomba dell’Apostolo. Si è provato quindi a ripartire da zero, rileggendo più volte i discorsi dei pochi contributi che andavano indagati, non sempre chiari e esaustivi, ma comunque i soli da tener sempre presenti e si è fatto, si può dire, quasi del tutto pulizia sulla rimanente messe di citazioni che hanno interessato la memoria apostolica. Soprattutto non si è tenuto conto di numerosi sbrigativi pareri al riguardo, espressi anche da emeriti studiosi, la cui analisi dell’argomento non ha avuto l’approfondimento necessario. Da questa indagine, che ha riguardato anche i rapporti tra la memoria vaticana dell’Apostolo e l’altra dell’Appia, la storia delle fasi della tomba di Pietro si è presentata molto diversa da quella che ci è stata sempre descritta. La focalizzazione della sua sepoltura ha poi definitivamente acquisito un sicuro riconoscimento, ponendo fine all’ipotesi di quelli che ancora credono che la decisione di Costantino, di erigere la sua basilica sul colle vaticano, abbia interessato solamente la valorizzazione di un locus religiosus dedicato all’Apostolo e non la celebrazione del suo Trofeo di vittoria.

Introduzione; Capitolo primo: La zona del Clivus; Capitolo secondo: L'area Q; Capitolo terzo: Il “Trofeo di Gaio”; Capitolo quarto: Il “Campo P”; Capitolo quinto: La Tomba 28; Capitolo sesto: Il muro G; Capitolo settimo: Il “monumento costantiniano” nel presbiterio della basilica petrina; Capitolo ottavo:L’intervento di Gregorio Magno (590-604); Conclusioni; Bibliografia.

prodotto aggiunto alla lista