I Fori prima dei Fori. Storia urbana dei quartieri di Roma
I Fori prima dei Fori. Storia urbana dei quartieri di Roma

I Fori prima dei Fori. Storia urbana dei quartieri di Roma antica cancellati per la realizzazione dei Fori Imperiali

9788894158298
9788894158298
49,00 €
prezzo

Autore: Domenico Palombi; Anno: 2016; Pagine: 380

La storia moderna dei Fori Imperiali sembra riproporre, nelle sue componenti di demolizioni e sbancamenti, la lunga vicenda antica che portò, attraverso provvedimenti urbanistici di non minore brutalità ma di più estesa durata, alla totale abolizione di alcuni centralissimi quartieri della Roma arcaica, repubblicana e alto-imperiale.

Acquista su Torrossa:   Versione Digitale

Tema
Archeologia romana e Topografia antica
Anno
2016
Pagine
380
Copertina
Brossura
Larghezza
17 cm
Altezza
23 cm
Peso
1.000 kg
100% secure payments
 

La storia moderna dei Fori Imperiali sembra riproporre, nelle sue componenti di demolizioni e sbancamenti, la lunga vicenda antica che portò, attraverso provvedimenti urbanistici di non minore brutalità ma di più estesa durata, alla totale abolizione di alcuni centralissimi quartieri della Roma arcaica, repubblicana e alto-imperiale. In effetti, tra Cesare e Traiano, la costruzione delle cinque piazze imperiali travolse, su un’area di circa dodici ettari di stratificato suolo urbano, la precedente struttura stradale, importanti edifici pubblici e santuari di notevole antichità, infrastrutture cittadine di rilevante valore funzionale, cospicui brani di edilizia abitativa e residenze private di prestigio. Di conseguenza, scomparvero anche i nomi che per secoli avevano identificato le diverse componenti della topografia dell’area, custodi e testimoni di specifici segmenti di memoria urbana.
Questo libro tenta, come mai era stato fatto prima, la ricostruzione del vasto settore urbano cancellato dai Fori Imperiali e la ricomposizione delle strutture materiali e immateriali che, nei secoli, lo definirono e sostanziarono; il testo, inoltre, rievoca i personaggi, gli eventi, le storie, le tradizioni che ne formarono la memoria e ricompone la trama delle pratiche sociali e religiose che gli diedero senso e identità. La ricerca mira, in definitiva, a ricostruire forma e significato di un rilevante brano della città antica, consapevolmente abolito, in contesti storici determinati e con precisi intenti ideologici, per fare spazio alle massime espressioni monumentali e celebrative della capitale dell’impero. Allora i luoghi di memoria e il capitale simbolico che si erano sedimentati in secoli di storia in quel centralissimo settore cittadino furono deliberatamente aboliti per la costruzione di un nuovo e coerente paesaggio urbano che, a sua volta, era destinato a costituire la memoria monumentale della Roma imperiale.

Indice:
Antefatto/Postfatto Capitolo I: Introduzione a un “paradigma indiziario”; Capitolo II: Demolire il centro di Roma: “coazione a ripetere”; Capitolo III: L’acquisizione delle aree: strumenti normativi e prassi operative
Le fonti archeologiche Capitolo IV: La forma dei luoghi: orografia e idrogeologia; Capitolo V: Il quadro archeologico: tra residualità e frammentarietà; Capitolo VI: La Cloaca Massima: un testimone “eccellente” di storia urbana
Le fonti scritte Capitolo VII: I nomi dei luoghi: topografia e toponomastica; Capitolo VIII: La viabilità; Capitolo IX Struttura e componenti urbane: una prospettiva storica; Capitolo X: L’organizzazione dello spazio urbano: mura, pomerio, regioni; Capitolo XI: Immagini urbane
Tra storia urbana e storia sociale Capitolo XII: Eziologia, mito e topografia: ricerca antiquaria e “memoria culturale”; Capitolo XIII: Dei, santuari, feste, sacerdozi: elementi di un “paesaggio religioso”; Capitolo XIV: Domus, insulae, tabernae: sociabilità di quartiere tra individui, famiglie e comunità; Capitolo XV: La Suburra: il quartiere di Cesare; Capitolo XVI: Metamorfosi (e “forza della tradizione”)
Bibliografia e Indici Bibliografia; Indice dei nomi antichi; Indice dei luoghi; Indice delle cose notevoli

prodotto aggiunto alla lista